Introduzione all'Analisi Tecnica

Come individuare cambiamenti di tendenza usando il Ritracciamento Fibonacci?

Uno dei più comuni indicatori tecnici utilizzati nella negoziazione di valute per individuare le future tendenze del mercato è denominato Ritracciamento Fibonacci. È un principio basato su una sequenza di numeri infinita scoperta nel 13º secolo dal matematico italiano Leonardo Fibonacci. In pratica, si parte da due numeri, come uno e due, che vengono sommati per ottenere il terzo numero della sequenza e così via.

Una delle caratteristiche più interessanti di questa sequenza numerica è che ogni numero è approssimativamente 1.618 volte più grande del numero precedente. Questa relazione che lega ogni numero della serie rappresenta la base dei livelli utilizzati nei modelli di ritracciamento.

Nell'analisi tecnica, il ritracciamento Fibonacci si genera prendendo due punti estremi su un grafico (un minimo e un massimo assoluto) e dividendoli dall'alto verso il basso per le percentuali di Fibonacci, ovvero 23.6%, 38.2%, 50%, 61.8% e 100%. Una volta identificati questi livelli, vengono tracciate linee orizzontali per identificare possibili livelli di supporto e di resistenza. Secondo gli investitori che seguono questo metodo, i grandi movimenti di prezzo tendono a tornare indietro o invertirsi a uno dei livelli di ritracciamento Fibonacci.

Il livello Fibonacci del 61.8% - anche denominato "rapporto d'oro" (dall'inglese "Golden Ratio") - si calcola dividendo un numero della sequenza per il numero immediatamente successivo. Per esempio: 21/34 = 0.6176.

Il livello 38.2% si ottiene dividendo un numero della sequenza per il secondo numero che lo segue. Per esempio: 55/144 = 0.3819.

Il livello 23.6% si ottiene dividendo un numero della sequenza per il terzo numero che lo segue. Per esempio: 13/55 = 0.2363.

Il prezzo tende a ripercorrere i livelli da 38.2% a 61.8% del movimento precedente prima di continuare nella stessa direzione. Per ragioni ancora ignote, questi rapporti sembrano svolgere un ruolo importante nel mercato, proprio come in natura, e possono essere utilizzati per determinare punti critici che portano il prezzo di un prodotto ad invertire la propria tendenza.

Inizia il trading adesso